Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

L'incontro con l'onorevole Cirio e i progetti Erasmus+

Redazione del giornale on line del Ferrini - Franzosini con l'onorevole Alberto Cirio

Venerdì 27 novembre si è svolto presso l’auditorium dell’Istituto Ferrini un incontro tra gli studenti delle classi quarte e quinte degli indirizzi amministrativi e turistici e il rappresentante del Parlamento europeo Alberto Cirio.
Durante l’incontro sono stati affrontati diversi temi, tra cui il progetto Erasmus. Il progetto Erasmus viene finanziato dall’Unione Europea  e ha lo scopo di formare studenti ed insegnanti in territorio estero. 
Il progetto Erasmus+ della durata di sette anni “2014/2020”unisce sette programmi dell’Unione Europea su istruzione, formazione e gioventù e prevede, per la prima volta, anche lo sport.
Il budget complessivo è pari a 14,7 miliardi di euro, equivalente a un aumento del 40% rispetto ai precedenti periodi di programmazione, che significa maggiori opportunità di apprendimento all’estero per studenti e insegnanti e finanziamenti alla formazione in Europa per circa 4 milioni di persone e 125 mila istituti.
Per quanto riguarda lo studio e la formazione all’ estero, saranno coinvolti nel programma:
* 2 milioni di studenti di corsi di istruzione superiore;
* 500 mila ragazzi in attività di volontariato o in scambi giovanili;
* 650 mila in stage o tirocini professionali all’ estero;
* 200 mila corsi di master sostenuti;
* 25 mila borse di studio per corsi di laurea congiunti.
Relativamente alla mobilità del personale, saranno interessati 800 mila formatori e operatori giovanili che acquisiranno nuovi metodi di insegnamento e apprendimento all’ estero.
Tutto ciò senza dimenticare le alleanze per la conoscenza (150 alleanze che toccheranno 1500 istituti di istruzione superiore e imprese), le alleanze per le competenze settoriali (150 alleanze che vedranno collaborare 2000 operatori del settore istruzione e formazione di imprese), i partenariati strategici, (per la cooperazione tra i settori dell’istruzione superiore, della formazione professionale, dell’istruzione scolastica, dell’educazione degli adulti e della gioventù, con 25mila partenariati e oltre 125mila istituzioni coinvolte) e le azioni Jean Monnet (supporteranno 400 cattedre e 600 corsi brevi in tutto il mondo, oltre a 100 centri di eccellenza nel mondo).
Per la prima volta nella programmazione ERASMUS+ compare anche lo Sport, con una previsione di oltre 600 partenariati, compresi quelli tesi all’organizzazione di eventi sportivi no-profit: si stima che ai progetti di collaborazione parteciperanno tremila organizzazioni partner.
Per maggiori informazioni, il sito da visitare è il seguente:
ec.europa.eu/erasmus-plus

ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI è una linea di finanziamento pilota della Commissione Europea per la mobilità dei giovani imprenditori.

Il programma, lanciato in via sperimentale nel 2009, è basato sulla metodologia ed esperienza dell’Erasmus universitario e ha lo scopo di aiutare giovani imprenditori ed acquisire le competenze necessarie per gestire una piccola e media impresa, offrendo loro la possibilità di trascorrere un periodo, fino a sei mesi, in un altro paese europeo presso un imprenditore già affermato e contribuendo così allo sviluppo di reti, relazioni e scambi.
L’obiettivo del sostegno finanziario ai nuovi imprenditori è di contribuire alle spese di viaggio per e da paese del soggiorno e alle spese di sussistenza (in particolare per l’alloggio) durante la visita.
L’incontro tra un nuovo imprenditore e un imprenditore di esperienza avviene con l’aiuto di oltre cento organizzazioni Ue intermediarie, competenti nel sostegno aziendale (Camere di Commercio, incubatori, centri di avvio imprese, etc.) utili nella gestione della fase di abbinamento dei nuovi imprenditori con gli imprenditori ospitanti.
Questo nuovo programma di scambio dell’Unione europea:
* Offre ai nuovi imprenditori la possibilità di imparare cose nuove da un imprenditore già affermato che gestisce una piccola e media impresa (PMI) in un altro paese dell’UE;
* Favorisce lo scambio di esperienze tra imprenditori nuovi e imprenditori affermati;
* Facilita l’accesso a nuovi mercati e la ricerca di potenziali partner commerciali;
* Rafforza i network di imprenditori e PMI;
* Permette a imprenditori affermati di sviluppare nuove relazioni commerciali e scoprire opportunità di mercato in un altro paese UE.

Riceveranno sostegno i seguenti tipi di azione:
* Partenariati europei e autorità pubbliche nazionali e regionali che permettono e facilitano la mobilità di nuovi imprenditori;
* Sostegno coordinamento e networking legato alle attività di partenariato

Possono partecipare al programma i nuovi imprenditori (NE – New Entrepreneurs) e gli imprenditori ospitanti (HE – Host Entrepreneurs): NE sono gli imprenditori che hanno avviato la loro attività da non più di 3 anni o le persone intenzionate ad avviare una impresa (in questo caso però non occorre una generica idea, ma un vero e proprio business plan e piano di lavoro che attesti la concreta intenzione di avviare a breve una propria specifica impresa) e non ci sono vincoli di età; HE sono invece quelle imprese avviate già da tempo(non esiste un requisito di “anzianità minima”) con attività ed esperienze concrete nel proprio settore.
Possono partecipare al programma candidati da tutti i paesi UE: i candidati che vivono in un paese che non presenta organizzazioni intermediarie, può rivolgersi a una delle 100 organizzazioni intermediarie presente negli altri paesi.
Il programma è coordinato da Eurochambres, associazione europea delle camere di commercio e industria che agisce da ufficio di supporto per il programma. Il punto di riferimento è il sito Erasmus per giovani imprenditori.
NE ed HE devono compilare un apposito form in inglese: in particolare, i NE dovranno indicare un dettagliato piano di lavoro/business plan, dal quale si evinca l’attitudine imprenditoriale. Una volta verificata da parte dell’ organismo intermedio la completezza della candidatura e la coerenza con i requisiti e le caratteristiche del programma Erasmus, la candidatura stessa confluisce in un data base europeo accessibile on line per le procedure di scambio.

andrea grassi

davide  fortis

Sito realizzato e gestito dall'IIS Ferrini Franzosini, basato sul modello realizzato dal gruppo di lavoro Porte Aperte sul Web. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.